Postumi estivi di metà ottobre – Cose utili alla nascita

ImmagineCi stiamo riprendendo lentamente dalla batosta battesimo e mi rendo conto sia passato più di un mese dall’ultimo aggiornamento. La famiglia è sempre molto unita, anche se dovrei scrivere dei post riguardanti alcuni luoghi comuni della vita di coppia nel matrimonio. Ma lo farò più avanti, tanto sono luoghi comuni, si possono immaginare.

Battesimo, per l’appunto. Ma anche il viaggio in solitaria con mio fratello in Olanda. Le difficoltà economiche. Il mio piccolo che comincia a parlottare, a mangiare le pappe, e spingersi per camminare, muoversi, su, su, crescere!

Siamo ancora storditi, in realtà, e le riflessioni si incentrano principalmente su motivi di fuga. Argomento talmente vasto che non basterebbe il tempo e lo spazio. Così aggiorno con una riflessione, scaturita dal fatto che sta per nascere la cuginetta.

Ma quante cose inutili che si comprano quando nasce un bambino?

Il trittico per esempio. Ci sono trittici carissimi, si parte dalle 200 per finire dove si vuole. Passeggino, seggiolino e babypulman…tutti quei soldi per qualcosa che noi non abbiamo mai utilizzato! Avremmo potuto tranquillamente spendere 60/70 euro per un passeggino leggero, sarebbe bastato! Non voglio criticare nessuno, così non farò un elenco delle cose inutili, bensi delle cose utili al momento della nascita:

1) body e vestitini: sembrano non bastare mai. Cacca, pipì, vomito…in agguato, ovunque!

2) Gocce per le coliche: a sei mesi la vita è già complicata. Dolore ai denti, al pancino, problemi di digestione. Ma nei primi mesi bastavano cinque goccine e buonanotte! Ci hanno tolto da situazioni difficili.

3) Fasciatoio: vestire un bimbo è complicato. Farlo nella posizione sbagliata piegherebbe in due chiunque.

4) Giochini: sembrerà banale, ma per la mamma e il bimbo la giornata sembra non passare mai. Così le palestrine, i sonagli, i pupazzetti, le tastiere, diventano appigli a cui aggrapparsi per trascorrere quelle mezz’ore interminabili!

E poi sarebbe utile organizzare corsi in palestra per le braccia, la schiena, le gambe. I dolori e gli scricchiolii delle articolazioni non finiscono mai. Ora che il bimbetto pesa quasi nove kg la ninna nanna è una gara di resistenza. Sarebbe utile anche creare una cameretta insonorizzata. Vi assicuro che non è piacevole sentire piangere vostro figlio, dopo averlo addormentato con un’ora di ninna nanna, perché un idiota ama strombazzare il clacson giù in strada!

Finisco con una nota riguardo l’immagine ad inizio post. E’ tratta dal video di Atlas, dei Coldplay. Non è nello stile di mio figlio, ma il video gli piace. Tutte quelle linee, le esplosioni, i colori…proprio belli, si.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...